Benvenuti nel nostro Blog

Parole ed immagini per raccontare le avventure vissute insieme a Voi

Aiguille de Rochefort

agosto 17, 2017

Le frontali si accendono appena fuori dal Rifugio Torino. Frettolose si  dirigono verso la sagoma del Dente del Gigante. Se vuoi salire il Dente essere tra i primi è una buona tattica per non fare coda. Tanta coda.
In questo circo di luci e alpinisti col fiatone ci siamo anche io ed Alberto ma per fortuna oggi non andiamo al Dente. Non dobbiamo essere per forza davanti a tutti. Noi andiamo all’Aiguille de Rochefort, una piccola cima di 4001 posta sulla lunga cresta che unisce il Colle del Gigante alle Grandes Jorasses.
La salita all’Aiguille de Rochefort è un itinerario di alpinismo classico fatto di creste aeree, ma non troppo, e di qualche tratto di roccia facile. Durante la salita il panorama è semplicemente super: Monte Bianco, Aiguille Verte, Grandes Jorasses e tutte le cime della Valle d’Aosta.
Albeggia quando arriviamo alla Gengiva del Gigante. Siamo i primi della giornata e ci godiamo l’alba e il silenzio di questi luoghi.
La cresta inizia con un tratto in discesa, ” azz, se è secca!” penso mentre Alberto mi precede al primo colletto. Secca ma con la traccia abbastanza buona.
Le creste si fanno così: sali, scendi, sali,scendi e ad un certo punto sei salito  e non devi più scendere se non per tornare a casa.
Anche l’Aiguille de Rochefort segue questa semplice regola non scritta. Pare sia un accordo tra tutte le creste.
Arriviamo in cima all’Aiguille de Rochefort abbastanza presto e ci concediamo una “passeggiata” verso il Dome de Rochefort in previsione di altre avventure e giungiamo al Dito di Rochefort prima di tornare sui nostri passi.

 

Sedici anni fa con Alberto seguimmo lo stesso corso di alpinismo del CAI  e facemmo alcune uscite extra corso insieme. Avevo 16 anni, camminavo bene ma null’altro.
Salire l’Aiguille de Rochefort come Guida con Alberto è stato un bel tuffo nel passato. Tanto tempo senza vederci ma una volta legati tutto è sembrato come allora, tranne che oltre a camminare ora faccio qualcosina in più!

Condividi    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Articoli Recenti

Andar per ghiacciai…in sicurezza!

ottobre 8, 2017

La Via Normale al Becco della Tribolazione

ottobre 7, 2017

Il Dente del Gigante

settembre 23, 2017

Piccola Uja di Ciardoney – Dietro l’angolo – Via nuova

agosto 31, 2017

Categorie








Sci




Graphic Design
Max Maraucci
Web development
dsweb.labdsweblab
Progettazione e coordinamento
Maid in Net