Benvenuti nel nostro Blog

Parole ed immagini per raccontare le avventure vissute insieme a Voi

Kermesse Folk al Mont Rouges de Triolet

luglio 19, 2017

Kermesse Folk corre lungo la parete sud-occidentale della seconda punta centrale del Mont Rouges de Triolet.
In questo punto la parete misura 750 metri di dislivello e la via aperta da Gabarrou, Giovanetto e Motto li percorre veramente tutti!
Kermesse Folk non è una via diffcile. Secondo alcune relazioni ha un passo di 6a, secondo altre non supera il 5c ma l’impegno di questo itinerario sta certamente nella lunghezza. Ventun tiri, ventun doppie. Su terreno appoggiato e ricco di spuntoni, lame e quant’altro.
L’attacco si trova a 20 minuti dal rifugio e tutta la via ha le soste spittate e diversi spit lungo i tiri, tanto che qualcuno dice di lasciare a casa le protezione veloci ma vi consiglio di portale. Non vedere lo spit è un attimo e un bel friend rallegra la giornata.
Una volta giunti in cima il panorama sulle cime circostanti e sui ghiacciai è superbo ma la discesa è lunga e non ci si può troppo attardare.

La discesa può avvenire lungo la via ma questo vuol dire: 21 doppie, terreno appoggiato, rischio di incastro e corde che quando si lanciano si fermano al primo terrazzo sotto di voi.
Un’altra opzione, consigliata, è quella di andare a prendere le doppie sulla parete est della seconda punta centrale del Mont Rouge de Triolet. Su questa parte corrono linee verticali e ben attrezzate, come ad esmpio Cristallina, che sono ideali per scendere in doppia. Le vie sono anche corte e il resto della discesa si fa lungo un semplice zoccolo con tanto di sentiero ed ometti.

  • Come raggiungere le doppie a spit?
    Dalla cima seguire la cresta verso est fino a raggiungere un cordone viola con due maillon ( visibile pure dalla cima). Dal cordone si disarrampica ( o doppia) aggirando verso est uno sperone di roccia (cengia, facile ed esposto), risalire qualche metro per tornare in cresta e, una volta scavalcata, trovare un cordone blu ( cordino blu e cordino giallo/verde) con maillon. Da qui una doppia di 6 metri verso est ( sulla parete verticale) porta alla prima sosta a spit. Ultima sosta della via Mal Partiti o Asdrubale .
    10/ 15 minuti dalla cima
  • Discesa in doppia
    La discesa avviene su soste a spit con maillon. Se si scende diretti seguendo la via, si arriva molto alti nel canale, noi abbiamo preferito ad ogni doppia penzolare a sinistra( faccia a monte) passando da una via all’altra e così giungere all’attacco di Cristallina, dove inizia la traccia sullo zoccolo.
    Bisogna avere molta dimestichezza con doppie verticali e in diagonale. Gli incastri sono difficile ma se dovesse capitare ricordate che siete su delle vie molto più difficili di Kermesse e risalire può essere arduo.
    Finite le doppie ( da 6 a 8 a seconda delle soste usate) si seguono gli ometti ed il sentiero giù per lo zoccolo fino alla pietraia. Una corda fissa aiuta a scendere gli ultimi 30 metri più ripidi.
  • Tempi
    Senza correre, dalla cima di Kermesse alla pietraia ci abbiamo messo 2 ore. Tempi assolutamente non paragonabili con la discesa in doppia su Kermesse.
Condividi    

Commenti: 1

Fabrizio Mazza

Bella via. Ripetuta lo scorso weekend dopo aver fatto qualche anno fa la gemella Chamois Volant. Due cordate da due e meno di sei ore per la vetta. Noi per la discesa abbiamo optato per scendere 10 metri nel canale centrale a una sosta con maillon poi tagliare in diagonale verso lo spigolo con terrazzino quindi scendere in verticale per altre 4 o 5 doppie esposte fino ad arrivare allo zoccolo di base quindi sentierino sulle roccette. Giornata splendida, unpo’ d’acqua quando eravamo già in basso. Soste a spit e qualche spit in via per dare la direzione, molto bene così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Articoli Recenti

Picchi del Pagliaio – Traversata Accademica

novembre 14, 2018

2nd Festival del Dry

novembre 12, 2018

Cresta delle Rocce del Nivolet

settembre 28, 2018

Nuova falesia del Masso della Riscoperta a Ceresole Reale

settembre 30, 2018

Categorie








Sci




Graphic Design
Max Maraucci
Web development
dsweb.labdsweblab
Progettazione e coordinamento
Maid in Net