Benvenuti nel nostro Blog

Parole ed immagini per raccontare le avventure vissute insieme a Voi

Nuova falesia del Masso della Riscoperta a Ceresole Reale

settembre 30, 2018

Il Masso della Riscoperta, come suggerisce il nome, riprende un vecchio progetto ad opera di ignoti.
In passato, sulle linee più evidenti, erano state messe delle soste a spit per consentire l’arrampicata con la corda dall’alto ma il luogo non è mai stato frequentato e reso noto.
Il progetto di rivalutazione della falesia condotto da Guide Alpine Torino, Mountain Sicks e il Camping La Peschera nell’estate 2018, ha portato alla chiodatura di nove itinerari di arrampicata sportiva con difficoltà che spaziano dal 4a al 6c.
Lo stile d’arrampicata è quello tipico della Valle Orco, ovvero placche e fessure. Particolari i tiri più facili che sfruttano una “scala” di cubetti di quarzo.
Lungo i tiri troverete spit da 10mm per proteggere la vostra progressione e una volta arrivati in sosta sarà necessario fare “manovra” per inserire la corda nel maglia rapida prima di farsi calare.
I tiri hanno una lunghezza che varia tra 8 e 15 metri.
Ricordiamo che al fine di non usurare troppo in fretta la maglia rapida di calata, è consigliabile utilizzare un proprio moschettone durante le ripetizione in mulinette. Solamente l’ultimo si calerà sulla maglia rapida presente in sosta.
Alla base della falesia trovate due soste per simulare la manovra da fare una volta giunti in cima al tiro.

Tutto il materiale utilizzato per attrezzare il Masso della Riscoperta è stato offerto dal negozio Mountain Sicks di Rivarolo canavese.

ACCESSO GENERALE

Risalire la Valle dell’Orco lungo la provinciale 460. Dopo Noasca entrare nella lunga galleria.Al suo termine svoltare a sinistra e dopo 200 metri parcheggiare davanti al Camping la Peschera. Parcheggio anche della Parete del Sergent.
AVVICINAMENTO

Dal parcheggio continuare a piedi lungo la strada. Superata una zona di grossi massi ( dove c’è la Fessure du Panetton), quando la strada inizia a scedere, imboccare a sinistra un traccia con ometti su una placca appoggiata. Seguire il sentiero ed in breve arrivare al Masso della Riscoperta. 5 minuti
Il sentiero continua oltre la falesia e conduce alla via Nautilus al Sergent.

 

I TIRI DA SINISTRA  A DESTRA

Nome Grado Caratteristiche
Nuovi orizzonti 4b Un passo più delicato verso la sosta
La scala d’Avorio 4a Facili cubetti di quarzo fino in sosta
Arriva la pioggia 5c Un Passo più duro.
Dammi una lametta 5a Bella e facile lama
Miss Palmo 6a+ Placca omogenea con un passo più impegnativo.
Mr.Thermos 6a Aderenza e belle tacche
Scala che ti passa 5c Diedro, fessura e poi placca a tacche
Il musicista 6c Placca con inizio fisico
La torre 5b Una salita in stile camino, poi tacche generose e fessura.

 

 

Condividi    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Articoli Recenti

Picchi del Pagliaio – Traversata Accademica

novembre 14, 2018

2nd Festival del Dry

novembre 12, 2018

Cresta delle Rocce del Nivolet

settembre 28, 2018

Nuova falesia del Masso della Riscoperta a Ceresole Reale

settembre 30, 2018

Categorie








Sci




Graphic Design
Max Maraucci
Web development
dsweb.labdsweblab
Progettazione e coordinamento
Maid in Net